Come cambiare vita prima della fine del mondo

Con l’arrivo del 2012 si respira aria di apocalisse imminente. Dopotutto sono anni che ci martellano con la favola del 2012, e sappiamo benissimo che se ripeti tante volte una bugia poi questa diventa vera.
Comunque visto che la fine è imminente non possiamo più perdere tempo. Fino ad oggi ho predicato il fare le cose con calma, cambiare vita un passo alla volta, ma questo non è più possibile per ovvi motivi.

Il 21 Dicembre 2012 il mondo finirà, perché lo dice la televisione, e dobbiamo attrezzarci di conseguenza. Dobbiamo cambiare vita entro il poco tempo che ci rimane, in modo che quando il meteorite, il terremoto, l’inverimento dei poli, la terza guerra mondiale, colpiranno questa piccola palla blu che può tranquillamente fare a meno di noi umani (anche se siamo decisamente fighi), noi potremo morire con il sorriso sulle labbra, consapevoli che abbiamo raggiunto la felicità prima che il disastro mondiale ponesse fine prematuramente alle gioie della umana civiltà.

Se anche tu vuoi poter alzare il dito medio al mondo il giorno in cui tutti strilleranno dalla paura mentre le fiamme infernali discese sulla terra li consumeranno, consapevole di aver vissuto la vita al massimo, allora questo articolo ti guiderà verso il più grande cambiamento che la tua vita possa immaginare. Ed in pochi mesi.

Elimina le cattive abitudini

Vuoi eliminare le cattive abitudini, ma vuoi farlo domani? Mi dispiace ma non c’è più tempo, la luna sta per cadere sulla terra. L’unica speranza di salvezza risiede in un’azione immediata. Oggi stesso devi eliminare, di colpo, le tue cattive abitudini. Il tuo corpo si ribellerà, vorrà tenersi stretti i vizi peggiori che hai: la tua voglia di cibo spazzatura, il tuo desiderio di consumare tabacco, sono virus radicati nel tuo corpo che di norma richiedono tempo per essere estirpati. Ma quel tempo è scaduto, lo dicono i Maya, e devi smettere oggi stesso di farti del male.
E se il mondo non dovesse finire? In quel caso avrai comunque eliminato le cattive abitudini, no?

Prepara un bel discorso con cui esprimere le emozioni negative che provi verso il tuo nemico

La politica editoriale del sito mi proibisce di scrivere parolacce. Ma è giunta l’ora di iniziare a scrivere un bel discorsetto per i tuoi nemici di sempre. Digliene di tutti i colori a quei buzzurri, poi prendi il fogliettino e conservalo ben benino. Il giorno prima della fine del mondo, le ultime parole che udiranno non saranno d’amore ma di odio e disprezzo, e proverranno proprio da te. E se la fine del mondo non dovesse arrivare? Ti sarai sfogato, e comunque scrivendo capirai che chi odi, in fondo, non merita le tue attenzioni. Meglio spendere le proprie energie ad amare.

Preparati la strada per il paradiso

Se tu fossi Dio, e risiedessi in paradiso, preferiresti circondarti di gente sgorbutica o di gente gentile ed educata?
Oggi stesso dimostra a Dio che sei fatto per il paradiso. Saluta il tuo vicino con un sorriso, comportati in maniera educata e garbata, cerca di portare un po’ di pace e tranquillità in questo mondo mentre le ultime ore scoccano inesorabili.
Così quando il tuo cuore si fermerà (o si smaterializzerà per colpa dell’esplosione di una supernova), ti sarai garantito un posto felice nel paradiso.
E se non vi fosse nessuna morte o nessun paradiso? Comunque avrai reso la tua permanenza e la tua vita quotidiana migliore, perché un sorriso spesso basta per aumentare la felicità.

Prepara il tuo fisico

L’allenamento è importante in attesa della fine, sia per l’uomo che per la donna. Le ragioni sono tante. Innanzitutto se si sopravvive alle prime catastrofi si diventa automaticamente protagonisti di un disaster-movie, quindi bisogna essere esteticamente pronti al dovere che ci spetterà in quanto inconsapevoli attori in un mondo parallelo. In secondo luogo sarebbe davvero orribile essere tra i pochi esemplari rimasti e costringere eventuali partner a ripopolare il mondo con un essere dall’aspetto non totalmente invitante.
C’è poi da dire che in caso di fine del mondo un corpo atletico aiuta sempre: le invasioni aliene richiedono una certa prestanza fisica per essere gestite, e magari si riesce anche a sopravvivere.
Domani stesso quindi è consigliabile iscriversi in palestra, poiché il sollevamento pesi è il modo migliore per maschi e femmine di avere un corpo sano ma funzionale in tempi brevi (per approfondire vedi i numerosi articoli nella sezione Salute).
Dovesse non arrivare la fine del mondo sarai comunque più bello o più bella nonché sano/a, il che non fa affatto male.

Studia qualche libro

Noi abbiamo consigliato alcuni libri per cambiare vita, e ti invitiamo a leggerli. Ma ancora meglio, puoi decidere oggi stesso di leggere di più e di finire tutti quei libri che ti eri ripromesso di leggere e che adesso giacciono sul comodino. Cosa aspetti? Non vorrai crepare col rimpianto di non esserti acculturato abbastanza?

Spendi qualche “ti voglio bene” di più

Quando saranno visibili i primi segni della fine le linee telefoniche saranno intasate. Tutti quanti saranno impegnati a chiamare i propri cari, per poter dire un’ultima volta un “ti amo” o un “ti voglio bene”. Ma siccome tu sei furbo, decidi oggi stesso di cambiare la tua vita e di dire più “ti voglio bene” a chi ti sta intorno. In questo modo, per il 21 Dicembre 2012, dovresti aver detto “ti voglio bene” più o meno a tutte le persone importanti, e potrai risparmiare i soldi della chiamata in un ultimo, epico, atto di tirchieria. E poi queste telefonate di rito sanno un po’ di ipocrisia. Cioè magari qualcuno si offende se non lo chiami negli ultimi istanti del pianeta, ma se non chiamerai proprio nessuno avrai una buona scusa (io la uso sempre per gli auguri di Natale).
Anche se il mondo non dovesse finire, voler bene è uno degli investimenti più sicuri che si possano fare.

Risparmia e fai tutto ciò che è in tuo possesso per organizzare un viaggio

Come Seneca diceva: non si può fuggire dai problemi viaggiando, perché ci seguono. E questo è vero, non puoi fuggire alla fine semplicemente con un biglietto aereo. Ma è pur vero che il viaggio è un momento per riordinare le idee e scoprire cose nuove, nonché rilassarsi. Pensa che presto il mondo finirà, e dove prima giaceva un posto da sogno ci sarà solo cenere. Questo è davvero terribile, e l’unico modo per rimediare è stabilire una meta e decidere di visitarla prima del fatidico 21 Dicembre 2012. Dopotutto morire con il rimpianto non fa bene.
E come sempre possiamo stare tranquilli, dovessimo sopravvivere alla tragedia imminente (non succederà), comunque avremo fatto un’esperienza bella e utile per il nostro futuro su questo pianeta.

La fine (di questo articolo)

Anche se il mondo non dovesse finire applicare da domani stesso questi accorgimenti per cambiare vita la miglioreranno notevolmente. Sono questi piccoli dettagli, uniti a tanti altri, che fanno la differenza tra una vita fantastica e una vita così così. Sono davvero pochissime le persone che non hanno alcuna speranza di migliorare la propria vita. Tu probabilmente sei così fortunato che non rientri tra queste. Prendi il controllo allora, puoi cambiare e non c’è fine del mondo che tenga.