I 7 peccati capitali del colloquio di lavoro

Ci sono molto più di 7 cose che, se fatte durante un colloquio, vi faranno perdere l’opportunità di avere il lavoro che state cercando.
Riuscire a fare un buon colloquio di lavoro è quasi una scienza, richiede impegno e non sempre le aziende assumono la persona più adatta, ma quella che è riuscita a presentarsi meglio.
Non commettere nessuno di questi 7 errori durante il colloquio vi darà più possibilità di uscirne vincitori.

1. Parlare di compensi.
Tantissime, troppe, persone la prima cosa che chiedono ad un colloquio è il compenso. Questo è certamente importante, ma discuterlo al primo colloquio crea una cattivissima impressione.
Questa discussione la farete quando formalizzerete il contratto, se sarete scelti. Sarà solo allora, infatti, che potrete discutere il compenso.

2. Parlare di se stessi invece che di se stessi nell’azienda.
Sembra un controsenso, infatti al colloquio vengono fatte molte domande. La cosa importante, però, è mantenere le risposte sempre in linea con il lavoro da svolgere.
Le aziende vi assumono sulla base di ciò che potete dare, relativamente al lavoro. Se vi fanno domande personali è giusto rispondere, ma mai fare digressioni in tal senso se l’argomento non è strettamente relativo al lavoro.

3. Non prepararsi a fare domande pertinenti.
Nei colloqui per le aziende più serie, verso la fine dell’intervista, vi viene chiesto se volete fare una domanda. A quel punto chiedete nei dettagli cosa farete per l’azienda e com’è l’ambiente di lavoro. La domanda che farete dovrà mostrare il vostro interesse per l’azienda ed anche dimostrare che sapete quali sono le possibili sfide della professione.
Trattandosi di una domanda importante è consigliabile prepararsene qualcuna prima, riflettendoci attentamente, in modo da poter poi scegliere con quale esordire al colloquio.

4. Non essere gentili ed educati.
Dare del lei, salutare e ringraziare vi daranno una marcia in più. Non avete idea di quante persone, ai colloqui, mostrano tutto la loro insensibilità alle più comuni norme di gentilezza.

5. Non vestirsi in maniera adeguata.
Presentati vestiti per bene, in un modo adeguato a quello che è il lavoro in azienda.
Se dovete fare un colloquio per un lavoro d’ufficio o come rappresentante vanno bene vestiti eleganti, per un lavoro manuale giacca e cravatta potrebbero sembrare fuori luogo. Questo non vuol dire che non dobbiate presentarvi con vestiti puliti e ben stirati.

6. Non sorridere.
Sorridere non solo vi renderà più piacevoli ma renderà anche più facile affrontare il colloquio.

7. Non preparasi per il colloquio.
Preparatevi il giorno prima, preparatevi per gli argomenti inerenti al lavoro e preparatevi anche a ricevere domande tecniche. Mettete la sveglia 20 minuti prima e siate puntuali.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi contenuti esclusivi

privacy